ISTITUTO COMPRENSIVO BOLZANO 1 CENTRO STORICO

Approfondimento pubblico sul caso Ilaria Alpi

Print Friendly, PDF & Email

Evento: Ilaria Alpi. Una questione aperta
Giorno: venerdí 9 novembre
Ora: 18.30
Luogo: Via Cassa di Risparmio, 24 (Scuola Ilaria Alpi/Dante), Bolzano

Mogadiscio. Domenica 20 marzo 1994.
Una donna con lunghi capelli castani parla al telefono. Dall´altro lato della cornetta c´é Flavio Fusi,caposervizio del Tg 3.
– Sono stata a Bosasa-, gli dice, – Ho delle buone storie per il giornale-.
Quella voce é di Ilaria Alpi e quelle storie, quelle di cui parla al telefono, rappresentano uno dei piú oscuri misteri della cronaca italiana. Il movente di un delitto che, a distanza di piú di vent`anni, non ha avuto ancora giustizia.

Non era un´eroina Ilaria. Era una giornalista. Una di quelle giornaliste con la colpa, se di colpa si tratta, di amare un lavoro. Anche a Mogadiscio. Anche in una cittá divisa in due blocchi dalla guerra civile del post Siad Barre e flagellata dalla piaga della carestia.
Era una giornalista che, ad appena 32 anni, percorreva strade abbandonate anche dalle forze dell`ONU e contese da bande rivali con i Birkenstock addosso Ilaria, una che parlava con la gente.
Una professionista che credeva nell`importanza di adempiere ad un dovere su tutti: quello di informare. Ma come spesso accade ai talenti migliori del nostro Paese, Ilaria, e con lei i suoi taccuini, e la sua inesauribile fame di raccontare non sono bastati. A poco meno di 24 ore dall´inizio della primavera gli occhi di Ilaria Alpi si chiudono per sempre a bordo di una Toyota bianca.
Ilaria verrá colpita da un colpo di Kalashnicov alla tempia ma non sará un proiettile vagante, sará un`esecuzione.
Per ricordare una giornalista, una donna, una questione che non si é mai chiusa e che si trascina nelle aule di giustizia da piú di vent´anni, Arci Bolzano organizza un incontro pubblico con tre dei massimi conoscitori del caso Ilaria Alpi. Il 9 novembre, alle ore 18.30, presso la scuola secondaria di primo grado a lei dedicata, sita a Bolzano in Via Cassa di Risparmio, 24 (scuole Dante), saranno presenti:
Francesco Cavalli: cofondatore, nel 1995 del premio giornalistico Ilaria Alpi. Nel 2005 ripercorre in Somalia le tappe di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin e dá vita ad un viaggio inchiesta sui traffici illeciti tra i due Paesi. È tra i curatori di Carte False. L’assassinio di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin. Quindici anni senza verità (Edizioni Ambiente/Verdenero, 2009). Nel 2014 pubblica La strada di Ilaria, edito da Milieu.
Luigi Grimaldi, scrittore e giornalista investigativo freelance. Autore televisivo ha collaborato alla realizzazione del docufilm di Rai 3 Ilaria Alpi. L’ultimo viaggio. Attualmente è uno degli autori de “Le Iene” di Italia 1- Mediaset.
Maurizio Torrealta, giornalista d´inchiesta, attualmente capo redattore delle inchieste di Rai News 24. Dopo la morte in Somalia della sua collega Ilaria Alpi ed dell’operatore Miran Hrovatin, comincia per primo ad indagare al caso. Nel 1999, assieme ai genitori di Ilaria Alpi e a Mariangela Gritta Grainer pubblica il libro Ilaria Alpi – L’esecuzione (Kaos Edizioni). Dal libro sarà tratto il soggetto del film Ilaria Alpi il più triste dei giorni.
Modera la tavola rotonda la dott.ssa Emanuela Macrí, giornalista e ideatrice di contenuti culturali.